Totti Motori, una garanzia

Uggioso sabato d’ottobre in pianura padana; da qualche parte tra Bologna e il Pò c’è una piccola officina, nessuna insegna, di fronte un cortile sterrato, dietro campi con un Landini che và. Se non fosse per i due furgoni in cortile con le scritte Totti Motori a lettere cubitali, penseresti di stare per entrare nella bottega di uno di quei fabbri di paese “della bassa”.

Quando si apre la porta però è tutta un’altra storia. Sulla sinistra una schiera di BSA, di tutte le razze ed età, a destra un banco che non finisce più, di fronte tutti i tipi di saldatrici e poi su, un soppalco, pieno di libri e manuali d’officina; niente da aggiungere, di sicuro sto trascurando molte altre cose, ma a buon inteditor pochi dettagli, andateci!

Roberto è li che via aspetta appoggiato al banco, con il suo sigaro; inzialmente a stento vi dirà ciao, ma non preoccupatevi non è specializzato in convenevoli; vedrete come la lingua si scioglierà parlando di motori.

La giornata di oggi è dedicata al restauro, mestiere assai complesso che Roberto conosce bene, si vede da come ne parla. È contento, infatti, quando vogliamo saltare il caffè di benvenuto per andare subito al sodo, inziare al parlare di moto. I suoi discorsi carichi di esperienza ed aneddoti ci portano a spaziare su tutti i campi, dalla verniciatura al motore, dalle sospensioni alla lavorazione della lamiera. D’altronde restaurare, è complesso tanto quanto o forse più che non costruire una moto nuova. Sul tavolone in legno grezzo scorrono foto, si sfogliano libri e tutti noi convenuti facciamo domande, parliamo di esperienze, prendiamo appunti; storie da officina raccontate in officina. L’enciclopedia vivente della moto è interrotta solo dalla richiesta di uno di noi per un po’ di caffeina, due ore erano già volate.

Sul fare dell’ora di pranzo, dalle domande e dai commenti, mi accorgo sempre più di essere l’unico ad essere venuto per il “Restauro” con la R maiuscola, il resto dei ragazzi sono tutti più interessati alle modifiche, all’estetica, alle special, le cafe racer; li capisco. Oltre ad andare molto di moda,  di certo le moto modificate e fatte alla tua misura e gusto devono dare una gran bella soddisfazione, specie se sono anche un po’ anziane. Roberto poi è un’esponente di una certa caratura nel mondo delle special, non bisogna di certo farsi scappare l’occasione di trascorrere tutta una giornata in officina con lui senza parlare di modifiche.

Il pranzo è sincero, semplice, casalingo, emiliano. Nel ristorante dietro l’angolo, tra i capannoni, il cameriere, stazza e gergo tipico dell’oste medio padano, ci porta la stria poi vassoi stracolmi di tagliatelle, gramigna e ancora grigliata di salsiccia e paillard di maiale, accoppiata con patate e insalata. Vino della casa. Caffè. Tutti gradiscono e io non sono da meno, non mi trattengo, come al solito, pancia piena;  cosi spero in un pomeriggio attivo, magari a smartellare qualche lamiera.

Così è. Si torna in officina, due dritte dal “maestro” e poi giù di martello per recuperare un parafango storto,  un po’ ciascuno ci provano tutti, poi saldare e infine su una moto a vedere il “ famigerato” impianto elettrico. Il pomeriggio scorre veloce, si torna su in soppalco a parlare di motore, qualche altro aneddoto e purtroppo è già ora di andare. Otto ore in officina, con un personaggio e una compagnia cosi, non so quando e se mi ricapiterà. Una bellissima esperienza che consiglio a tutti.

Una stretta di mano a Roberto, con la promessa di sentirsi ancora per consigli, un supporto, per sfogliare ancora qualche altra volta insieme la trentennale enciclopedia della moto racchiusa in lui. La pianura padana scorre e i chilometri tra me e l’MV in garage che aspetta la “cura di Roberto” si fanno sempre meno, ma questa è un’altra, infinita, storia che vi racconterò.


  IMG_5686
  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...